Osservatorio Crowd-investing

L'Osservatorio sul Crowd-investing intende analizzare la nascente industria della raccolta di capitale da parte delle imprese attraverso investimento diretto da parte degli Internet users: equity crowdfunding (sottoscrizione di capitale di rischio), lending crowdfunding o P2P lending (finanziamento a titolo di prestito) e invoice trading (anticipazione fatture).

In Italia l'equity crowdfunding è consentito alle imprese start-up innovative secondo i dettami del D.L. 179/2012 e alle PMI innovative (D.L. 3/2015) e dal 2017 a tutte le PMI. In particolare, l'offerta deve essere veicolata attraverso portali autorizzati dall'organo di vigilanza CONSOB. Esistono incentivi fiscali per chi investe nel capitale azionario di una start-up o PMI innovativa anche attraverso il crowdfunding.

Altrettanto recenti, sebbene non oggetto di una disciplina specifica, sono gli sviluppi dei portali specializzati nel lending crowdfunding (soggetti a vigilanza di Banca d'Italia) e nell'invoice trading.

Annualmente, l'Osservatorio pubblica un Report annuale, punto di riferimento in Italia sullo stato di salute dell'industria.

  • Partner Istituzionali

  • Media Partner